Il Colesterolo LDL

il colesterolo ldl

Il Colesterolo LDL (Low Density Lipoproteins) Lipoproteine a Bassa Densità è soprannominato “colesterolo cattivo” in quanto il suo comportamento nel sangue attraverso il tragitto verso le varie cellule del corpo fà si che il Colesterolo si tenda a depositarsi sulle pareti delle arterie dando origine dopo svariato tempo a placche arteriosclerotiche che riducono la luce delle arterie provocando ischemia, infarti ed ictus.

Il colesterolo LDL nel nostro fegato:

Il viaggio del Colesterolo LDL parte dal fegato attraverso le vene. Mano a mano che le VLDL scaricano trigliceridi si alleggeriscono e diventano IDL. Successivamente le IDL, finito di scaricare trigliceridi alle varie cellule incaricate di immagazzinarli o di utilizzarli per produrre energia si trasformano in LDL ed iniziano a consegnare il colesterolo.

Le lipoproteine a bassa densità LDL, rappresentano pertanto la maggior quota di colesterolo nel sangue, e sono le responsabili dei danni che arreca il colesterolo alle arterie .

Esistono due classi di LDL, vale a dire particelle piccole e dense o particelle più leggere ed espanse. Le LDL espanse sono notevolmente più resistenti e sono considerate benefiche. Sono le LDL piccole e dense il preciso virtuale problema poiché si inseriscono più nel rivestimento dei vasi sanguigni formando le placche aterosclerotiche, e vengono comodamente ossidate ovvero “caramelizzate” dagli zuccheri.

Il valore degli LDL viene ricavato mediante una semplice formula di Friedwald:

LDL = Colesterolo Totale – (Colesterolo HDL + TRIGLICERIDI/5)

Un valore ottimale del colesterolo cattivo (LDL) deve essere inferiore a inferiore a 160 mg/dl **

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *